Image Alt
Fiat Panda

Model History

g i a n n i a g n e l l i

“Se non ci fosse bisognerebbe inventarla”

famoso slogan anni 90

Era il 29 Febbraio del 1980, quando, al Salone di Ginevra, la Fabbrica Italiana Automobili Torino, presentava al grande pubblico la sua nuova utilitaria, o meglio, la nuova superutilitaria che avrebbe dovuto sostituire sul mercato la piccola 126, la quale, già erede della mitica 500, non era riuscita a riscuotere il successo della sua antenata.

La prima generazione di Fiat Panda, nacque dall’esigenza della casa torinese di sviluppare un’automobile iperversatile, pratica, robusta, moderna e accessibile ai più. Un’automobile per padri di famiglia, che fosse utilizzabile anche dalle donne per portare i bambini a scuola ma che fosse appetibile anche per un pubblico giovanile.

Il designer piemontese Giorgetto Giugiaro, ricevuta la commessa, si mise al lavoro durante le sue vacanze estive in Sardegna e disegnò su un foglio bianco un’automobile estremamente rivoluzionaria, squadrata e con cristalli piatti (per ridurre il costo), paraurti e fasce laterali in plastica, divano posteriore trasformabile in amaca e letto, ampio baule e cruscotto a marsupio.

g i a n n i a g n e l l i

Prima serie (1980-2003)

Roma, 26 febbraio 1980: Gianni Agnelli (al centro) presenta la Fiat Panda al presidente Sandro Pertini nei giardini del Palazzo del Quirinale.

f i a t p a n d a

Panda (1980-1986)

La prima serie nasce nel 1980 per inserirsi tra i modelli 126 e 127. Dalla prima eredita il motore bicilindrico raffreddato ad aria e dalla seconda il quattro cilindri da 903 cm³.
Nel 1983 viene commercializzata sia la versione “S”, che connota la Panda 30 e la Panda 45 di allestimenti più eleganti e della opzione della vernice grigio metallizzata (le Panda 30S e 45S hanno le stesse motorizzazioni della 30 e 45 ma appunto migliorate negli interni e con nuova griglia esterna), sia la versione a trazione integrale, mentre nel 1986 la Panda riceve un restyling che vede anche l’adozione di un inedito motore diesel oltre all’adozione di un nuovo retrotreno con sospensioni ereditate dalla Autobianchi Y10 ed assume la denominazione 141A.
Rimane in produzione fino all’uscita del modello successivo nel settembre 2003 ed è l’unica superutilitaria Fiat ad avere 3 porte.

Fiat Panda

1980-1986

p a n d a r e s t y l i n g

Panda Restyling (1986-2003)

La prima serie nasce nel 1980 per inserirsi tra i modelli 126 e 127. Dalla prima eredita il motore bicilindrico raffreddato ad aria e dalla seconda il quattro cilindri da 903 cm³.
Nel 1983 viene commercializzata sia la versione “S”, che connota la Panda 30 e la Panda 45 di allestimenti più eleganti e della opzione della vernice grigio metallizzata (le Panda 30S e 45S hanno le stesse motorizzazioni della 30 e 45 ma appunto migliorate negli interni e con nuova griglia esterna), sia la versione a trazione integrale, mentre nel 1986 la Panda riceve un restyling che vede anche l’adozione di un inedito motore diesel oltre all’adozione di un nuovo retrotreno con sospensioni ereditate dalla Autobianchi Y10 ed assume la denominazione 141A.
Rimane in produzione fino all’uscita del modello successivo nel settembre 2003 ed è l’unica superutilitaria Fiat ad avere 3 porte.

Le serie nuove

La Fiat Panda, giunta alla sua terza generazione, è oggi una quarantenne di successo che, nonostante la crisi delle citycar, “può fregiarsi di titoli importanti come quello di modello più venduto in Italia da otto anni consecutivi o di leader nel segmento A in Europa dal 2003 a oggi insieme alla Fiat 500”, ha spiegato Pietro Gorlier, capo delle operazioni in Europa e Nord Africa del gruppo FCA.

Seconda serie (2003-2012)

Terza serie (dal 2012)

Seconda Serie

Panda,
Panda 4x4,
Panda Cross,
Panda 100HP

Pur mantenendo le sembianze di piccola utilitaria come la prima serie, con il nuovo modello commercializzato dal settembre 2003, i volumi cambiano, facendo dell’auto quasi una piccola monovolume.
Attorno al modello principale vengono create anche la versione sportiva 100 HP, versioni bifuel a GPL e Natural Power a metano e quelle dedicate al fuoristrada come le 4×4 e Cross. La produzione viene spostata in Polonia. Resta in commercio fino al gennaio 2012.

Terza Serie

Panda,
Panda 4x4,
Panda Cross

Presentata nel 2011, sostituisce la sua progenitrice dal febbraio 2012. Con questo modello la Panda torna ad adottare un motore bicilindro come la prima serie (in questo caso è il nuovo Twinair) e la produzione ritorna in Italia, con il progetto Fabbrica Italia Pomigliano, presso lo stabilimento di Pomigliano d’Arco (NA).

RIPANDA

Gamma esclusiva per l’Italia targata:
AUTOCLASS SRL

CONTATTACI

Via IV Novembre, 75 Capriolo (BS) 25031
+(39) 030 7460145
info@autoclass.com